DORATURE CORNICI CON FOGLIA IN ORO

L’arte di applicare una sottile lamina di oro su una superficie. Questo è alla base della tecnica di doratura in foglia oro zecchino, particolarmente usata nella realizzazione di cornici e di molti complementi d’arredo, mobili antichi e moderni e nel restauro di oggetti.

La doratura all’acqua, detta anche doratura a guazzo, è la più tradizionale e antica tra le tecniche di doratura in foglia oro zecchino. Il processo di doratura con foglia oro richiede molta cura e attenzione, in funzione della superficie da sottoporre a doratura variano le ore di lavoro necessarie. Si tratta di un procedimento che richiede spesso diversi giorni, anche per le varie fasi e passaggi che richiede sia per la preparazione della superficie da sottoporre a doratura sia per la finitura. Infatti, solo dopo che la superficie dorata è completamente asciutta, l’oro applicato viene lucidato con una pietra speciale.

Come si esegue la doratura con foglia in oro di una cornice? L’oro viene steso sulla superficie piana di un cuscino e viene tagliato nelle parti desiderate con un coltello speciale. Per mezzo di una pennellessa sottile la foglia d’oro viene raccolta e posata delicatamente sulla parte da dorare. Le foglie d’oro sono impalpabili, per questo si trovano all’interno di due pagine di un leggero libretto che le protegge. Non è possibile toccare con le mani una foglia d’oro, nel 90% dei casi la superficie dell’oro toccata si attacca al dito e si sgualcisce. Anche per questo la tecnica di doratura in foglia oro è una tecnica delicata che richiede un intervento manuale.